Home Chi siamo Rinoceronte Rubriche Notizie Puntine Calendario O.N.TheRoad

Non ti scordar di lei

Un'autrice che in Italia non molti conoscono, ma che ha molto da dire.

Questo mese vorrei farvi conoscere una donna.
Lasciatemi parlare un po' di lei prima di dirvi come si chiama.

Autrice, scrittrice e inguaribile curiosa. 
Amante della vita, dell'amore e delle cose belle, quelle che ti lasciano un istante senza parole ma poi ti cospargono le labbra di meraviglia tanto che non puoi fare a meno di condividerla con i più.
Sebbene abbia scritto un'opera incredibile non è conosciuta da tutto il mondo e le persone che sanno di lei sono divise: alcune la considerano un pessimo esempio, alcune la amano... un piccolo gruppo la ritiene mortalmente noiosa.
Ha reso nota la sua opinione su personaggi e avvenimenti con arguzia e ironia, ha risposto per le rime a chi l'ha diffamata, ha amato senza lasciarsi imprigionare dalle convenzioni.

Una donna piena di forza ma al contempo colma di dolcezza. Sfrontata ma anche timida. 
Vicinissima e irraggiungibile.
Così vera da essere quasi impossibile da comprendere.

È vissuta.
E, nonostante tutto, rischia di venire dimenticata.



Sei Shonagon è il suo nome.
Ma in realtà non è neanche il suo vero nome, nemmeno quello conosceremo mai davvero di lei, arriva dalla denominazione del suo clan e dall'incarico che la sua famiglia aveva.
È vissuta nel Giappone dell'anno 1000, alla corte di Heiankyō (antico nome di Kyōto) al servizio dell'imperatrice Taishi.
Poetessa, autrice de “Le note del guanciale” -  枕草子 Makura no sōshi -, un libro complesso nella sua semplicità. Un diario in cui racconta le sue giornate a corte, i suoi amori, la vita come le si presentava davanti.
Famosa anche per i numerosi elenchi presenti tra le pagine della sua opera, su cui i letterati si sono scervellati alla ricerca di significati nascosti e codici da decifrare.
Alcune volte ci fa sorridere, altre riflettere.
Incredibilmente importante perché ha lasciato una traccia degli usi e costumi dell'aristocrazia del periodo Heian.
Il padre Kiyohara no Motosuke e il nonno Kiyohara no Fukayabu, erano entrambi rinomati poeti, ma ovviamente lei era una donna, poteva mostrare la sua grandezza intellettuale solo sfoggiando la conoscenza alla corte. Mai riconosciuta ufficialmente se non anni dopo la sua morte.
Anche sulla sua fine le opinioni sono discordanti. Alcuni affermano che sia finita nella miseria e nel degrado dopo avel lasciato lo sfarzo dell'impero, altri che si sia fatta monaca.
Il lieto fine non è quasi mai contemplato, per lei.

Spesso è stata definita una donna di “facili costumi” perché si suppone avesse diversi amanti. E il suo libro viene associato volentieri a opere erotiche, sebbene non vi sia tra le sue pagine niente di particolarmente “piccante” a parte qualche allusione molto delicata.
Incompresa e giudicata, naturalmente.

Ma ci ha lasciato meravigliose descrizioni e commenti molto moderni, per certi versi. 
Vi consiglio di leggere il suo libro e poi farvi un'idea personale di lei dalle sue stesse parole.

"L’aurora a primavera: si rischiara il cielo sulle cime delle montagne, sempre più luminoso, e nuvole rosa si accavallano snelle e leggere. D’estate, la notte: naturalmente col chiaro di luna; ma anche quando le tenebre sono profonde. È piacevole allora vedere le lucciole in gran numero rischiarare volando l’oscurità, oppure distinguere solo le luci di alcune di loro. Anche quando piove, la notte ha un suo fascino. Il tramonto in autunno: malinconico quando i raggi del sole calano obliqui dalla vetta dietro cui tramonta, e i corvi a gruppi di due, di tre, di quattro si affrettano disordinatamente al nido; piacevole è anche ammirare gli stormi ordinati dei gabbiani rimpicciolirsi sempre più all’orizzonte. L’armonia del vento e il ronzare degli insetti, quando il sole è calato, infondono una dolce tristezza. D’inverno, il primo mattino: bellissimo, inutile dirlo, quando cade la neve. Bello è anche il candore della brina; oppure, oltre a questo, riattizzare il fuoco rapidamente, quando il freddo è più intenso, e attraversare le sale portando il carbone. È anche piacevole verso mezzogiorno, quando l’ambiente si è intiepidito, vedere il fuoco del braciere, non più alimentato, ridursi a bianca cenere. "


See you space cowboy

A fine Marzo partirò per il Giappone, con un bel viaggio in collaborazione con Blueberry Travel Company seguite tutte le novità che pubblichiamo sulle nostre pagine facebook.
Seguite anche tutte le mie avventure sulla mia pagina instagram nuova fiammante!


Commenti (0)

Edizione 2018
Edizione 2017
Edizione 2016
Edizione 2015
Edizione 2014
Edizione 2013
Edizione 2012
di Monica Fumagalli

Karōshi: morti senza poter vivere

La morte per troppo lavoro colpisce il Giappone come una piaga da circa quarant'anni

2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Un mondo di scuse

A che punto scusarsi diventa un atto privo di significato?

2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

The Idol Thesis

Il tentativo di spiegare il comportamento del pubblico maschile giapponese nei confronti delle giovani idol

5 2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Mancia? No grazie!

Come comportarsi, in Giappone, in merito alle mance

2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Il primo passo nel 2018

Tra santuari, izakaya e bancarelle di cibo da strada

4 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Top 5 (+1): Le fiere più famose del Giappone

In vista di Lucca Comics and Games, una lista di fiere a cui partecipare in Giappone

1 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Vita da cani, in Giappone

Calo delle nascite e animali da compagnia trattati come bambini, da cosa è dovuto?

2 1 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Quattro stagioni, quattro mondi diversi

Il Giappone visto attraverso primavera, estate, autunno e inverno

3 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Andiamo ad abitare in un parco a tema

Da Line allo Studio Ghibli, i luoghi in cui andare a divertirsi

1 2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Una donna per il trono

La principessa Mako e le polemiche per la successione

4 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Una colonna sonora per le nostre vite

Avere una colonna sonora sicuramente aiuterebbe molto, nella vita di tutti i giorni. Sapremmo quando sta per succedere qualcosa di [...]

2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Un passo alla volta

Lo stupore (e un po' di segreto senso di rivincita) nel trovare un difetto nella perfezione della bellezza giapponese

6 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Una festa delle bambole per allontanare la disarmonia

Quando non si distinguono più i confini tra realtà e artefatto

3 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Seguendo un sottile filo rosso

Chi crede all'esistenza dell'anima gemella?

5 1 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Kotatsu, mandarini e qualche film

Piccole grandi perle della cinematografia giapponese

1 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Buon Natale... Giapponese

Come e perché i Giapponesi festeggiano il Natale

3 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Da Lucca a Kyoto

La percezione dell'Italia da parte dei Giapponesi

3 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

La verità in un sorriso

Quanto è reale la gentilezza dei Giapponesi?

3 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Il tuo nome...

Tra cinema e viaggi di Nerd senza frontiere

2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Allerta suicidi, anche i social collaborano.

È arrivata l'estate!!All'inizio avevo pensato di raccontarvi delle scorpacciate d'anguria, delle feste in yukata e dei matsuri cui ho partecipato [...]

2 1 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Comfort Women: quando la verità è scomoda

Gli echi della Seconda Guerra Mondiale non si sono ancora spenti

5 4 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Questione di percezione... o sono solo stereotipi?

Qualche anno fa stavo camminando sulla spiaggia di Miyajima, un'isola sacra poco distante da Hiroshima. D'un tratto alcuni ragazzini giapponesi [...]

3 2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Un pensiero, una parola

Se potessimo condensare i nostri pensieri in un unica parola?

Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Foglie di tè

Parliamo della cerimonia Giapponese e del suo arrivo in Italia.

1 1 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Anime che un otaku dovrebbe vedere

Quali sono gli anime che un otaku dovrebbe vedere?

4 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Top 5: i luoghi del Giappone che non vorremmo che Godzilla distruggesse

la classifica dei luoghi del Giappone che non vorremmo che Godzilla distruggesse

1 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Quell'impagabile espressione

Chi di voi vorrebbe andare in Giappone?

Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

2014: l'anno del Cavallo

Come molti sanno, l'astrologia giapponese, basata su quella cinese, differisce dalla nostra. Uno dei cicli su cui si basa è [...]

2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Un viaggio senza ritorno nel trash giapponese

Ho sempre avuto una certa vena trash che, silenziosa, mi scorreva sottopelle. Veniva nutrita da qualche immagine ogni tanto, da [...]

2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Non si smette mai di viaggiare

Ormai sono giù passati quasi due mesi dal viaggio in Giappone di Nerd senza frontiere e Orgoglio Nerd insieme a [...]

Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Nerd Senza Frontiere 2013: non vorrai più tornare indietro

Ero in aeroporto, il 24 di settembre, e stavo aspettando l'arrivo dei partecipanti al viaggio organizzato in collaborazione con Blueberry [...]

2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

La baia dove muoiono i delfini

Io amo il Giappone. Sono cresciuta con anime e manga che mi hanno fatta ridere e commuovere, che mi hanno [...]

5 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Onigiri senza frontiere

Un giorno, quasi per caso, ti imbatti in una cultura completamente diversa dalla tua. Accade perché hai letto uno strano [...]

4 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Il peso dei sogni

Oggi voglio parlare di shōjo, ma non di quelli melensi, che ti fanno cadere le ginocchia e venire il diabete [...]

Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Un luogo cui tornare

Del terremoto e del conseguente tsunami del 2011 in Giappone se ne è parlato molto e se ne è scritto [...]

1 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Non accettate caramelle dagli sconosciuti

Quando ancora non sapevo che Miike Takashi sarebbe diventato uno dei registi giapponesi che preferisco, seguendo un impulso che a [...]

Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Risposte agli Otaku: i ramen Calibro 38

Scusa per il disturbo,Monica mi chiamo Giangiacomo e volevo sapere se oltrealla ricetta per gli Onigiri Calibro 38,che spero un [...]

Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Risposte agli Otaku: Quale è il miglior Manga per cominciare?

Ciao Monica, Mi chiamo Alice e ho ventidue anni. Non mi definirei otaku al 100%, piuttosto discretamente otaku e ora a [...]

2 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Risposte agli Otaku: chi sarà l'erede di Dragon Ball?

Ciao Monica E' tipo la prima volta che scrivo una lettera in stile Top Girl! Comunque, mi chiamo Monica anche io [...]

10 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Il boss degli onigiri: la ricetta calibro 38.

Poiché svetta con arroganza nel titolo della mia rubrica ed è uno spuntino fondamentale nella dieta dei Giapponesi mi pare [...]

1 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Hey sexy lady! Gangnam Style!

Prima di tutto oggi inauguriamo, non ufficialmente (ve ne accorgerete quando ne parlaremo seriamente), la pagina facebook dedicata alla mia [...]

3 Onigiri Calibro 38
di Monica Fumagalli

Alla luce dell'Orsa Maggiore

Il ventunesimo secolo è il periodo della computer grafica usata anche per fare i fazzoletti di carta e i tavoli, [...]

1 Onigiri Calibro 38
 
di Monica Fumagalli

Il kawaii non ha più confini

"Caro Babbo Natale, visto che quest'anno sono stata buona vorrei tanto che mi portassi come regalo..." Sì, lo so, sono un [...]

3 Onigiri Calibro 38
 
di Monica Fumagalli

The Beginning

So che state guardano il titolo qui sopra chiedendovi dove siete capitati e soprattutto cosa state leggendo. Questa rubrica, il cui [...]

Onigiri Calibro 38