ACCEDI | REGISTRATI | AIUTO
Onigiri Calibro 38, di Monica Fumagalli

Okonomiyaki Calibro 38: la ricetta!

Affilate le spatole, una ricetta calibro 38!

Estate 2007, Kanazawa.
Dopo una giornata di studio  torno a casa e racconto alla mia okaasan (mamma della host family) di aver mangiato degli okonomiyaki buonissimi, affermando che sono diventati subito il mio piatto preferito della cucina giapponese.
Tenete presente che la coppia che mi ha ospitato era formata da due adorabili sessantenni, che mi hanno trattata come fossi loro figlia.
E infatti la sera dopo, a cena, la mia okaasan mi presenta, con un sorriso luminoso dipinto sul volto, un piatto colmo di okonomiyaki che non sarei stata in grado neanche di finire in una settimana. Fattami forza, per non venir meno alla gentilezza mostratami,  li ho mangiati tutti ringraziando a profusione.
Sento ancora lo stomaco ribellarsi al ricordo, ma la loro bontà era indiscussa!
Prima di ripartire per l'Italia mi ha messo in mano un paio di sacchetti di ingredienti e mi ha spiegato rapidamente come poterli preparare anche a casa.
Ora io dividerò con voi questa ricetta, tenete presente che gli okonomiyaki sono un piatto che ha variazioni a seconda della prefettura in cui li mangiate. Per esempio a Hiroshima e Miyajima aggiungono anche gli spaghetti all'impasto, cosa che noi non faremo.

Per quanto riguarda gli ingredienti lavoriamo con quello che abbiamo a disposizione qui in Italia, potete togliere e aggiungere alcune parti a seconda delle vostre preferenze.
Per due persone:

100 gr di farina
140 ml d'acqua – potete mettere del brodo se volete dare un sapore un po' più forte
porro (*)
100 gr di carne trita di maiale (*)
50 gr di gamberetti (*)
50 gr di seppie (*)
200 gr di verza o cavolo cinese
3 uova
un po' di sale, qb

Per il condimento dopo la cottura:

katsuobushi (scaglie di pesce, si trovano nei negozi che vendono alimentari cinesi e giapponesi)
aonori (alga in polvere o in pezzettini piccoli)
maionese
salsa okonomiyaki (*) anch'essa è possibile trovarla nella maggior parte dei negozi di alimentari cinesi/giapponesi.
ketchup (*)



Tutti gli ingredienti che ho contrassegnato con  questo simbolo (*) sono opinabili.
Vi consiglio comunque di non eliminare la carne, che da più consistenza al piatto. Potete scegliere di farli solo di pesce, solo di carne -allora aggiungerete magari della trita di manzo-, oppure farli misti e scegliere quale pesce mettere. Sì i gamberetti sono crostacei, ma parlo di pesce per essere più generici.

Il procedimento è abbastanza semplice, quindi cominciamo subito!

Mettete la farina in una ciotola abbastanza capiente, con il sale e l'acqua. Mescolate bene o con un cucchiaio di legno o con una frusta fino a che avrete ottenuto un composto privo di grumi e bolle.
Tagliate la verza in piccole parti e aggiungetela nella ciotola, fate lo stesso con il porro, la carne e le uova, quindi mescolate tutto bene usando il cucchiaio. Lasciate perdere la frusta se prima avevate scelto di usare quella. 
Amalgamato bene il tutto prendete una padella possibilmente antiaderente, preriscaldate adeguatamente (deve scottare) e versateci una parte del contenuto dandogli una forma il più possibile rotonda. Lasciate cuocere un po' quindi voltatelo di modo che venga ben cotto da entrambe le parti. Per capirci deve assumere un colorito brunito e appetitoso, non deve essere troppo chiaro -giallo- né troppo scuro, ergo bruciato.
Una volta bel pronto da entrambi i lati, mettetelo in un piatto e guarnite con salsa okonomiyaki (se l'avete trovata, ketchup in sostituzione), maionese disegnando faccine o scrivendo commenti gioiosi – se no il piatto non viene buono-, katsuoboshi e aonori. 
Fate lo stesso con il resto del preparato che avete nella ciotola.

I vostri okonomiyaki sono pronti! Ta daaaa
Allenatevi a prepararli per poter gareggiare con Marrabbio di Kiss me Licia e Ukyo di Ranma ½!

26 febbraio 2015, 14:01

Commenti (1)

Per poter commentare devi accedere al sito. Non sei ancora registrato su Orgoglionerd? Registrati!

Fabio Ji On Astolfi 05/08/2015 02:05:56
ciao monica,vorrei chiederti in privato,alcune informazioni sul giappone....a luglio andremo in viaggio di nozze in giappone,che oltre a questo,è un sogno che ho fin da bambino,e non so a chi chiedere informazioni utili.
leggendo questo articolo,ho capito la passione che hai per questo paese,e dato che ci hai vissuto,mi servirebbero consigli utili per poter avere la miglior esperienza possibile in questo paese.
dove potrei trovarti,su facebook ci sono parecchi tuoi omonimi,e nonmi d'infastidire lgente che non conosco.
Spero mi possa aiutare,grazie in anticipo
Onigiri Calibro 38

Katsura Masakazu: quando pronunciavo il suo nome ridevano

di Monica Fumagalli

La storia di un mangaka che si intreccia con la nostra.

1
Onigiri Calibro 38

Foglie di tè

di Monica Fumagalli

Parliamo della cerimonia Giapponese e del suo arrivo in Italia.

4
Onigiri Calibro 38

Anime che un otaku dovrebbe vedere

di Monica Fumagalli

Quali sono gli anime che un otaku dovrebbe vedere?

Onigiri Calibro 38

Quell'impagabile espressione

di Monica Fumagalli

Chi di voi vorrebbe andare in Giappone?

2
Onigiri Calibro 38

2014: l'anno del Cavallo

di Monica Fumagalli

Come molti sanno, l'astrologia giapponese, basata su quella cinese, differisce dalla nostra. Uno dei cicli su cui si basa è di dodici anni, ognuno dei quali corrisponde a un segno dello zodiaco: [...]

2
Onigiri Calibro 38

Un viaggio senza ritorno nel trash giapponese

di Monica Fumagalli

Ho sempre avuto una certa vena trash che, silenziosa, mi scorreva sottopelle. Veniva nutrita da qualche immagine ogni tanto, da varie scene di anime o drama il tutto quasi a mia insaputa-senza [...]

Onigiri Calibro 38

Non si smette mai di viaggiare

di Monica Fumagalli

Ormai sono giù passati quasi due mesi dal viaggio in Giappone di Nerd senza frontiere e Orgoglio Nerd insieme a Blueberry Travel ha aperto le iscrizioni per la nuova meta: la Norvegia [...]

2
Onigiri Calibro 38

Nerd Senza Frontiere 2013: non vorrai più tornare indietro

di Monica Fumagalli

Ero in aeroporto, il 24 di settembre, e stavo aspettando l'arrivo dei partecipanti al viaggio organizzato in collaborazione con Blueberry travel: due settimane per accompagnare un gruppo di persone alla scoperta [...]

Advertisment

NERD LINKS

Advertisment
Advertisment