ACCEDI | REGISTRATI | AIUTO
ilRINOCERONTE, di Daniele Daccò

Contro la Religione Tutta



Qualche tempo fa stavo gironzolando fra i messaggi che voi lettori mi inviate sempre più spesso e sono incappato in una domanda curiosa: perché voi a OrgoglioNerd siete contro la religione e il cristianesimo?

Una questione spinosa, complicata, e ricolma di sfaccettature che dobbiamo affrontare perchè, come spesso avrete notato ovunque in rete, si tende a sostituire battute, gag o vignette con prese di posizione argomentate.
Alcuni lettori vedono una battuta sui pinguini, ad esempio, come una vera e propria dichiarazione di guerra contro quei simpatici pennuti.
Capita a noi di ON, capita ovunque.
Personalmente non sono un uomo religioso, il mio agnosticismo probabilmente scaturisce da il mio approccio scientifico a ogni cosa.

"La scienza mi ha sempre affascinato, non che sapessi distinguere un flusso canalizzatore dal baobab africano ma in un certo qual modo sentivo che la scienza albergava in me. La curiosità mi spingeva a fare domande, continuamente: “Come funziona questo? Cosa succede se schiaccio qui? Perché sta uscendo del fumo? Dove sono le uscite di sicurezza?” E in fondo è questo che fa uno scienziato, fa domande e cerca di trovare delle risposte, ma se devo essere sincero, quello che più apprezzo della scienza è l'assoluta convinzione che il fallimento sia una parte essenziale del processo di comprensione di un fenomeno. Penso, sono convinto anzi, che il metodo scientifico sia applicabile ad ogni aspetto della nostra vita, credo che gli insegnamenti etici che può dare questa materia siano ben più grandi di qualsiasi passo di ogni testo religioso che sia mai stato scritto.
Il fatto che ammettere la propria ignoranza sia un tassello fondamentale per arrivare alla piena consapevolezza, l'umiltà che ti insegna l'astronomia e il rispetto della ricerca sono solo alcuni delle preziose lezioni che la Scienza può darci, aldilà dei risultati di un singolo esperimento è l'approccio ad esso che è una fonte inesauribile di sapienza." Estratto da Teoria N



Ma torniamo alla nostra domanda: perché voi a OrgoglioNerd siete contro la religione e il cristianesimo?

Io personalmente (e con me anche la Linea Editoriale di ON) non sono minimamente contro la religione (di qualsiasi genere) e nemmeno contro i cristiani in dettaglio. Non c'è niente di male a credere in qualcosa se quel "qualcosa" veicola buoni sentimenti e chi crede li applica.
Siamo contro il bigottismo e la stupidità, contro il fanatismo.
Perché i "Cristiani" Bigotti, (quelli che urlano "a morte gli omosessuali" con la bibbia in mano per intenderci) sono dannosi non perché "cristiani" sono dannosi perché malignamente stupidi.
E non solo svalutano la razza umana in generale ma anche chi Cristiano lo è veramente, e crede fermamente che non si può limitare la libertà altrui, che bisogna porgere l'altra guancia, chi crede nella bontà.
Suppongo che un religioso raziocinante possa provare vergogna nel vedere dei bigotti nascondersi dietro il suo stesso credo.
Le religioni non andrebbero inculcate, ma studiate a livello culturale. L'ora di religione a scuola non dovrebbe affrontare una sola religione per divulgare il suo credo, ma dovrebbe discorrere di più dottrine a livello storico.
Poi, se la tua spiritualità crescerà, te ne sceglierai una ma l'indottrinamento porta al fanatismo. La religione non è un male, gli esaltati lo sono, chi sfrutta la religione (e quindi i credenti) per i propri fini è un male, chi si nasconde dietro un simbolo.
OrgoglioNerd combatte contro il bigottismo, nel suo piccolo, a prescindere da dove si trova.

"Credere" forse è più facile che capire, ma questo non significa che i religiosi siano tutti bigotti. Significa che molto probabilmente se sei bigotto è più facile che tu sia anche religioso.

Daniele Daccò, 17 giugno 2015, 00:03

Commenti (8)

Per poter commentare devi accedere al sito. Non sei ancora registrato su Orgoglionerd? Registrati!

Michele Dell'oglio 06/17/2015 12:06:20
Sinceramente. Da CRISTIANO, cattolico e praticante, non posso che apprezzare certi post. Sono il primo a schiaffarmi in faccia una mano quando vedo idioti insultare in nome di Dio. Perchè poi? Ho sempre visto nella bibbia i concetti di pace, amore, fratellanza e generosità. Spiegatemi in quale passo viene detto di insultare/denigrare qualcuno che non è cristiano oppure è omosessuale o ha la pelle di un altro colore o chissà che cosa! Perchè bisogna vedere il male in ogni opera cinematografica/letteraria/videoludica? Non lo so, spero solo che certi idioti, che offendono una religione che ritengo mia con i loro estremismi, capiscano un giorno il male che fanno. Oltre a questo, complimenti al team di OrgoglioNerd, sempre capace di criticare e non insultare. Siete pochi a farlo.
Mauro Palumberi 06/17/2015 11:06:04
Leggere religioso e raziocinate nella stessa frase mi stava facendo scoppiare le cervella.
Invece, dovremmo essere più coraggiosi e ammettere che le religioni tutte sono diventate superate e ridicole già nel 19° secolo grazie al progresso scientifico e filosofico.
Qui, soprattutto qui, in Italia, siamo tutti, schiavi del pensiero dominante e abbiamo paura a dire una parola in più che sia una parola contro le religioni.
Allora liberiamoci e diciamo in coro: "La religione è una cagata pazzesca!"
Davide 06/17/2015 11:06:59
Da agnostico possibilista, concordo dalla prima all'ultima parola. Inoltre, sempre da agnostico, vorrei dire che, a mio modesto parere, esiste anche l'ateismo integralista, e di conseguenza, gli atei bigotti, che ritengo dannosi quasi quanto i religiosi bigotti.
Roxas 06/17/2015 12:06:58
Mi scuso in anticipo per il commento lungo:
Una persona realmente religiosa (e sopratutto intelligente) ha la capacità di esercitare il proprio raziocinio, senza bigotteria di parte.
Chi è realmente religioso comprende anche come le straordinarie meccaniche dell'universo siano un processo straordinario che va studiato sotto ogni forma.
La scienza e la religione non sono due controparti opposte, bensì due realtà che camminano di pari passo.
Ad esempio, nella Bibbia è illustrata la teoria copernicana del sistema Eliocentrico, molto prima della nascita dello stesso Copernico.
Il grande conflitto che molti Nerd sentono è dovuto semplicemente alle false istruzioni che la chiesa cattolica manda Ogni giorno.
Io in quanto Testimone di Geova (si incominciate pure con le battute) ho personalmente studiato a lungo entrambe le parti e posso dire che entrambe vanno molto d'accordo e sono felice di vivere il frutto dei miei studi.
Sotto certi aspetti mi piace pensare che Dio sia un grandissimo Nerd ^^
Cristiano Orsetti 06/18/2015 12:06:22
La religione è nata da una necessità del l'uomo, cioè rispondere alla domanda dello scopo della vita, molte se non tutte le religioni si basano sulla risoluzione di questo dilemma, ognuno di noi ha il proprio scopo, chi non lo ha se lo crea e chi nn sa neanche crearlo, segue uno scopo '' comune ''. nei tempi in cui nacquero le religioni molte persone erano poco acculturarte o meglio analfabeti, quindi troppo difficile da crearsi il proprio motivo di vita, e quindi nacquero questi credi, comunità di persone che si convincevano a vicenda di un credo comune, che molto spesso aveva regole per tenere la comunità a bada (nn uccidere nn rubare vabbe i comandamenti). Se qualcuno non è credente è perché secondo me, ha ancora fede(non credente fede hahaha coincidenza) nell'umanita e del buonsenso. Avrei molto da dire su questo tema ma ho già parlato troppo.
Jacklass 06/18/2015 04:06:13
La religione, qualsiasi religione, è nata come fanatismo. Un DOGMA preclude la tolleranza verso qualsiasi altra forma di pensiero.
La fede, quella vera, esclude la ragione. E chiunque affermi il contrario (che si offenda pure, non c'è un modo carino per dirlo) è un buonista.
I cristiani d’oggi, che dicono di promulgare solamente pace, amore e buoni sentimenti, dovrebbero andare a rileggersi la prima parte di quel testo in cui sostengono di riporre la propria fede (non del sequel, per intenderci, ma del pezzo tratto dalla Torah) e farsi un esame di coscienza.
Sono convinto che ognuno debba avere la libertà di credere in ciò che gli pare; sono per la libertà di pensiero, in qualsiasi sua forma, anche se deleteria; ma rimango tollerante solo fin tanto che non mi si obblighi a dover rispettare un qualcosa in cui palesemente non credo.
Dobbiamo avere il diritto di criticare la religione, così come di criticare qualunque altra cosa. La religione non deve essere intoccabile. Ovviamente, tra il criticare e l'insultare pesantemente c'è una bella differenza.
Il rispetto ci sta anche, ma solo se viene ricambiato: in questo paese, ahimé, si tende invece ad avere un pensiero unilaterale, a sopprimere ogni parere che non sia uniforme al pensiero del "buon cattolico". Per questo, io sono CONTRO la Chiesa e il cristianesimo in tutte le sue branche, e non ho vergogna nell’ammetterlo. Datemi pure dell'ateo Integralista, non importa. Sono solo coerente con ciò in cui credo, a differenza di molti religiosi…
Marco Meneghello 06/21/2015 03:06:35
Non è la religione, il problema, ma l'estremismo ed il fanatismo. Che riguardano naturalmente anche gli atei e tutti coloro che fanno della scienza una religione. Vivi e lascia vivere, dicono. Senza voler imporre né un credo né un non-credo.
Moreless 06/21/2015 11:06:10
Marco, la pensi esattamente come Geralt di Rivia.
Advertisment