Home Chi siamo Rinoceronte Rubriche Notizie Puntine Calendario AS: Card Game NSF

Comics Code Authority, la censura nel fumetto americano

Per oltre 50 anni regole ferree hanno vigilato sui contenuti dei comics

Anche nel 2016 il Comic-Con International di San Diego è stato in grado di ospitare migliaia di visitatori e decine di conferenze, confermandosi come la più grande celebrazione dell'industria fumettistica americana: fra anteprime, incontri con attori ed autori e rivelazioni dei prossimi progetti editoriali possiamo tranquillamente dire come questi siano alcuni fra gli anni migliori per il fumetto Made in USA. I cinecomics sono una sicurezza al botteghino, mentre giugno 2016 è risultato il mese con le maggiori vendite di comics del XXI° secolo. In questo clima di euforia e libertà di espressione sembra quasi impossibile pensare che nella seconda metà degli anni '50 il fumetto americano abbia rischiato l'estinzione, e parte della responsabilità è dovuta agli studi di Fredric Wertham.

Psichiatra americano, Wertham scrisse alcuni articoli inerenti le cattive influenze che, secondo suoi studi, i fumetti avevano sulla mente dei più giovani. Principali bersagli di Wertham furono i fumetti pubblicati da EC Comics, il cui successo era dettato da tematiche legate all'horror e al thriller, sebbene molte delle critiche vennero mosse anche contro il mondo dei supereroi. 
Emblema del pensiero accusatorio di Wertham fu il best seller Seduction of the Innocent, libro in cui si analizzavano i diversi casi a supporto delle tesi avverse ai fumetti: secondo lo psichiatra le storie di Batman erano un chiaro esempio di racconti omosessuali fra uomini di diverse generazioni, Wonder Woman un festival di riferimenti saffici, mentre Superman minava l'autorità genitoriale e la loro dignità di persone comuni.
Le accuse infiammarono l'opinione pubblica, arrivando fino al Congresso americano, costringendo gli editori a costituire un'autorità garante dei contenuti proposti negli albi a fumetti, la Comics Code Authority (CCA). Ogni pubblicazione, prima di poter essere distribuita su suolo americano, doveva infatti passare sotto la lente della CCA la quale verificava che i temi trattati non violassero alcuni vincoli. Fra i dettami che un fumetto doveva rispettare erano vietate la nudità, la rappresentazione di vampiri, licantropi e non morti, il bene doveva sempre trionfare, mentre i crimini dovevano essere mostrati in modo che i lettori non avrebbero mai potuto provare empatia verso i malvagi. 



Il codice di condotta ebbe l'effetto di garantire agli impauriti genitori l'integrità psichica dei propri figli, grazie ad un timbro di approvazione riportato sugli albi risultati conformi, mentre limitò pesantemente la libertà creativa degli autori, oltre ad essere la principale causa del fallimento di EC Comics. Fu solo sul finire degli anni '60, grazie alla diffusione di fumetti indipendenti distribuiti in canali diversi da quelli ufficiali, che si iniziò a screditare il metro di giudizio dell'Authority. Storie che ne trascendevano i vincoli erano in grado di catturare l'attenzione dei lettori, oltre che di parlare di tematiche di attualità come i problemi legati alla tossicodipendenza, raccontati in Spider-Man 96-98 di Stan Lee pubblicato nel 1971 o, pochi mesi più tardi, Green Lantern/Green Arrow 85 della coppia O'Neil – Adams.

Durante gli anni '80 il codice di condotta perse autorità, tanto più che Marvel e DC iniziarono a pubblicare storie pensate appositamente per gli adulti, volumi sui quali non era presente il logo di approvazione della CCA. Si susseguirono diverse rettifiche alle normative con l'intento di rendere i fumetti un mezzo di comunicazione attuale ed accattivante, finché non arrivarono gli anni 2000: Marvel si munì di un codice etico interno, mentre diverse realtà più giovani decisero di non sottoporre nemmeno le proprie storie ai controlli. Dovremo aspettare il 2011 quando DC e Archie Comics, ultime rimaste ad apporre il logo CCA su alcune pubblicazioni, decisero di seguire l'esempio della Casa delle Idee abbandonando definitivamente l'Authority adottando una regolamentazione interna.

Al giorno d'oggi sarebbe anacronistico pensare ad un'autorità istituita per censurare i fumetti, nonostante ciò molte sono ancora le incomprensioni e le battaglie che il medium deve affrontare. Casi come quelli relativi alla cover di Spider-Woman disegnata da Milo Manara, o alla tanto discussa immagine di Joker e Bat-Girl realizzata da Raphael Albuquerque fanno pensare a quanto lavoro è ancora da svolgere prima di una totale e completa autodeterminazione del fumetto. 
Quello che possiamo fare per superare il muro di diffidenza che ancora circonda i fumetti è diffondere la nostra passione anche negli ambienti più inusuali, sebbene siano passati più di 60 anni dall'istituzione della Comics Code Authority ancora oggi si teme ciò che non si conosce.

Commenti (1)

Itlas
28/07/2016 07:19:28
Le cover di Spider Woman e Batgirl non furono una censura interna ma esterna,fu il tam tam su internet suonato dalle feminazi che portò alla rimozione di quelle copertine per non avere problemi,stessa cosa avvenuta con una posa di uno dei personaggi di Overwatch o il cartellone dove Apocalisse strangola Mystica nell'ultimo film degli X-Men
Mattia 'Nini' De Poi
28/07/2016 16:25:37
Esatto Itlas e credo che il problema risieda tutto nella non conoscenza dei prodotti e della creatività che si vuole andare a limitare.
Edizione 2016
Edizione 2015
Edizione 2014
Edizione 2013
Edizione 2012
di Mattia 'Nini' De Poi

L'importanza di chiamarsi Zerocalcare

Per chi di voi non ha mai letto Anteprima di Stampa posso dirvi che, a cadenza mensile, vi parlerò di [...]

2 Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

A natale regaliamo un fumetto

Avviciniamo gli amici alla nostra passione con un semplice regalo

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Vendite online e negozi fisici, una convivenza forzata

Preferite fare acquisti online o nella fumetteria vicino casa?

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Alla ricerca della fumetteria perduta

In vacanza non dimentichiamoci dei nostri amati fumetti

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Spokon manga, lo sport a fumetti

Anche i nerd possono essere dei tipi sportivi

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Effetto nostalgia a fumetti

Nuove edizioni per i manga della nostra giovinezza

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Il ritrovo di ogni Nerd, fiere per tutti i gusti

Sparse lungo tutto lo stivale, un appuntamento imperdibile!

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Viaggiando alla ricerca del fumetto

Il tempo passa e un nuovo anno ha fatto capolino. In queste vacanze natalizie spero che abbiate potuto mettervi comodi [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Dieci fumetti da regalare a Natale

Un libro è un dono da poter aprire ancora e ancora, tra manga e comics ecco la nostra lista!

1 Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Il momento più atteso dell'anno

Lucca Comics è una fiera come tutte le altre?

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

L'usato in Giappone, un mercato che funziona

Affari imperdibili in negozi specializzati nei prodotti di seconda mano

2 Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

In difesa dei fumettari

Anche in agosto non dimentichiamoci dei nostri rivenditori di fiducia

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Il potere dei cinecomic

Fumetto e cinema legati in modo indissolubile

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Quando il formato garantisce il successo

Entrando in una qualsiasi fumetteria, libreria o anche semplicemente edicola vi troverete davanti fumetti nelle edizioni più disparate: di piccole [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Novità d'autore per festeggiare la primavera

In un mercato affollato tante uscite non garantiscono il successo

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Un marzo di leoni: archeology and fun

Mostre, novità e qualche saluto per il terzo mese dell'anno

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Febbraio mese di sport, arte e vita da gatti

Dopo un inizio anno che ha visto tutti gli editori partire con il piede giusto arriviamo a febbraio carichi di [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Nuovi manga per iniziare bene l'anno

Le vacanze sono finalmente arrivate! Natale è passato e con esso anche la fine di un anno che, dal punto [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Manga da fine del mondo

Siamo infine giunti all'ultimo mese dell'anno. La tanto conclamata fine del mondo pare si stia avvicinando e forse sarà per [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Lucca Comics porta miriadi di novità

La prima parola che mi viene in mente quando si parla di novembre è facile da indovinare: Lucca Comics & [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Ottobre: sport e martelli biscotto

Siamo finalmente giunti a ottobre, un mese che per molti di noi non rappresenterà altro che l'attesa per quella che, [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Le novità del magico Settembre

Sopravvissuti all'estate? Siete usciti vittoriosi dalla dura lotta contro Caronte, Lucifero, Beatrice e il Pulcino Pio? Se la risposta è [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Fresche novità per Agosto

Come tutti gli anni arriva agosto e si pensa al mare, alle feste, al divertimento. Per noi accaniti lettori questo [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Luglio e le sue scottanti novità

Luglio col bene che ti voglio cantava Riccardo Del Turco e come dargli torto, almeno per quanto riguarda le nuove [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Indaghiamo sulle novità di Giugno!

Arriva giugno, arriva l'estate. Dopo le innumerevoli novità che ci hanno sommerso nello scorso mese preparatevi a leggere tante nuove [...]

Anteprima di Stampa
Gundam Origini
di Mattia 'Nini' De Poi

Maggio e la sua ventata di novità!

Aprile ormai è alla sua conclusione e sono sicuro che avrete potuto passare piacevoli momenti qui, sulle pagine di Orgoglionerd. [...]

Anteprima di Stampa
di Mattia 'Nini' De Poi

Aprile è vicino

Capita molto spesso di arrivare in fumetteria e trovarsi davanti il primo volume di una nuova serie senza sapere nulla [...]

Anteprima di Stampa