Home Chi siamo Rinoceronte Rubriche Notizie Puntine Calendario AS: Card Game Calendario UglyDuckling

Game of Thrones: la mancanza di Martin

Parliamo del finale di GOT e in generale dei problemi dell'ultima stagione.

Ci saranno spoiler, ebbene si.

La puntata soffre di quello che ammorba il resto di questa stagione, succedono cose che ci piace guardare, a tratti perfino che è giusto che accadano, ma sono legate da un flebile filo di logica.
Atti molto spavaldi (come il Mastino che parla con il fratello) ma del tutto impensabili per come era impostata la serie, qualcuno che esce dai ranghi davanti a re e regine durante un incontro ufficiale che potrebbe scatenare una guerra?
Altre frasi fuori personaggio, come Brienne che dice che l'onore è secondario a Jaime, dopo che abbiamo passato tutta una stagione a costruire un rapporto e la crescita dei due personaggi su cosa significa mantenere le promesse.
Questo è un male? Si e no.
Perchè questa stagione attinge dalla "banca della fiducia" dove anni di stagioni precedenti hanno versato sul conto qualità.
I personaggi che amiamo e che odiamo hanno un background credibile e solido, quindi tendiamo a perdonare uscite smargiasse o con poco "senso" come quelle viste in questa serie di episodi.
Come Cersei che prima dice no, poi dice si, ma non lo farà.
Allora perchè sei tornata a dire si? Non sarà un atto a sorpresa il tuo, se lo fai devi farlo subito e se non lo fai lo vedranno tutti. Hai pure lasciato andare Jaime che, ovviamente, racconterà tutto.

Jaime, un'altra scelta di sceneggiatura che porta a radunare sotto un unico stendardo tutti i personaggi "buoni" o comunque con una parvenza di onore.
Una decisione che non ci avrebbe fatto arricciare il naso se meglio motivata.
Il momento che più ci ha fatto comprendere questo punto di diversità dalle stagioni precedenti è quando Tyrion dice addio a Jaime prima di entrare da Cersei perché sicuramente morirà.



No, sapevamo tutti che non sarebbe morto, è impossibile, una volta avremmo avuto terrore che sarebbe potuto non tornare.
Ora è semplicemente un "chissà come avranno reso credibile il fatto che non lo trucidi sul posto" e le nostre aspettative sono un po' deluse proprio perchè, dopo tutto quello che abbiamo visto, non ha senso che Tyrion sia ancora vivo, in particolare dopo che ci hanno tolto il privilegio di ascoltare il suo discorso per convincere Cersei.

Il combattimento di Theon, vinto perché resiste ai colpi alla parti basse, è il punto più infimo di tutta la serie, al limite di un film demenziale. Fuoriluogo e svilente sia per chi guarda che per chi scrive.
Decisione che ben sottolinea il nostro punto di vista, pare che dopo la sesta stagione qualcuno sia entrato durante un meeting degli scenaggiatori e abbia detto qualcosa del tipo :"ragazzi, stringete."

La puntata, ci è piaciuta. Come la precedente e quella ancora, ma non è più una serie, sono cinematiche di un videogame che lottano per essere una più epica dell'altra e di questo ne siamo rammaricati.

Commenti (8)

Lone Dave
29/08/2017 11:50:21
Giusto, ma è anche vero, che alcune cinematics nei videogiochi sono cosi fatte bene da lasciarti immaginare il resto del film. ( bell'articolo ! )
Itlas
29/08/2017 12:38:41
Got è diventato come un moderno videogame,bella grafica ma pessima storia e pessimi personaggi.
Le scene di battaglie sono migliorate tantissimo insieme agli effetti speciali,perchè ora la produzione può adattare la storyline in base al budget,ora è la storia che segue il budget e non il contrario come succedeva quando dovevano rendere scene basate sull'immaginazione di uno scrittore,immaginazione che ha costo zero. Anche le battaglie sono migliorate parecchio perchè non devono più scontrarsi con le descrizioni di eserciti mastodontici dei libri di Martin che la produzione adattava a pochissime unità come la Battaglia delle Acque Nere o ancora peggio con la battaglia di Stannis contro Mance Rider ridotta a solo una cavalcata di cavalleria.
Mentre purtroppo i due sceneggiatori sono troppo preoccupati di accontentare i fan per rimanere fedeli,se non alla storia,almeno allo spirito dei libri.
Troppe scenette idiote che diventano cibo per meme,troppi siparietti comici,troppa romance,i personaggi si sono appiattiti diventando solo l'ombra di loro stessi,quelli che ne ha subito maggiormente le consenguenze sono Tyrion,diventato improvvisamente serio,astemio,asessuato e ha dimenticato cosa sia il sarcasmo, Arya,trasformata in una piccola serial killer a cui non importa più chi ci sia sulla sua lista e chi no e Daenerys,trasformata in un'algida bastarda e che ha perso la comprensione e la dolcezza che aveva a Meereen.

Per non parlare dei metalupi che sono stati messi nel canile e aspettano di essere adottati da un cuore gentile che li faccia sentire di nuovo importanti.
Carlo Rossi
29/08/2017 14:10:30
E la prossima stagione... vai di F4!
Luca Cignoni
29/08/2017 14:20:48
Solo a me è sembrato di vedere una puntata de La Signora in Giallo per il teatrino Sansa-Arya-Ditocorto?
Francesco Melani
29/08/2017 15:23:50
Io che seguo la serie a sprazzi soprattutto su YouTube o nei vari alberghi la sera al ritorno di trasferte di lavoro apprezzo ancora tantissimo ma so di non fare testo.
Alessandro Magno
30/08/2017 15:17:53
Ma cosa c'è che non và?! Insomma, ma vi divertite a criticare tanto per fare o pensate ogni tanto prima di scrivere. Siamo semplicemente arrivati a un punto della trama in cui i personaggi e il plot si sono stabilizzati, hanno trovato la loro strada, quindi i buoni stanno coi buoni con tutto quello che poi ne consegue. Le cinematiche da videogame ci sono e sono epiche perché siamo arrivati al momento dell'epicità, essa è semplice e non ambigua e ha sostituito i colpi di scena da intrigo di palazzo. Se è questo che volete guardatevi i Borgia, o i Tudors, adesso Game of Thrones è epica!
Itlas
31/08/2017 06:11:01
Se vuoi esplosioni e storie semplici dovresti guardare i Transformers di Michael Bay che sono più al tuo livello.
Alessandro Magno
31/08/2017 15:45:44
@ Itlas
Ecco, mancava il commento del finto intellettuale snob che denigra i transformer ma in realtà si è visto tutti e quattro i film ma si vergogna a dirlo. Che tristezza, l'ipocrisia non ha mai fine.
Itlas
31/08/2017 19:25:29
ho visto solo il primo,se non hai capito la trama te la posso spiegare con parole semplici,ma per gli altri film non posso aiutarti,mi spiace.
Alessandro Magno
01/09/2017 13:59:59
@Itlas
Dato che ho compreso il livello della tua cultura, solo ostentata, non metto in dubbio che sarebbero parole semplici... Comunque mi trovo costretto a rifiutare poiché potendo cerco di evitare persone snob e ipocrite. Grazie lo stesso.