Home Chi siamo Rinoceronte Rubriche Notizie Puntine Calendario AS: Card Game Calendario UglyDuckling

Ultimate Epic Battle Simulator: le sfide più impensabili

Galline vs legione romana, Babbi Natale vs Nani, queste sono solo alcune delle possibilità offerte da questo gioco.

Vi siete mai chiesti chi avrebbe vinto in uno scontro fra il potente esercito spartano e l’organizzato esercito romano, oppure in una battaglia classica del fantasy fra orchi e nani, e ancora Babbo Natale contro un T-Rex o nell’eterno scontro fra pinguini e galline? Da oggi potrete simulare ogni tipo di battaglia con Ultimate Epic Battle Simulator, titolo di Brilliant Game Studios disponibile da poco su Steam. Il titolo è ancora in Early Access, quindi non si può ancora fare una vera e propria valutazione finale sul prodotto, ma ciò che abbiamo potuto provare vale proprio la pena di raccontarlo.

Il titolo in sé è qualcosa di molto atipico, in realtà c’è molto poco con cui interagire, mentre per la maggior parte del tempo staremo a guardare. In questa prima versione del gioco, infatti, le cose che potremo fare saranno piuttosto limitate: inizieremo scegliendo la mappa in cui far combattere gli eserciti da noi scelti, fra tre attualmente disponibili, poi potremo scegliere le condizioni atmosferiche e infine gli eserciti che si scontreranno sotto i nostri compiaciuti occhi, molto in stile imperatore romano al Colosseo. Potremo scegliere di schierare fino a otto team diversi, oppure decidere di fare otto diversi tipi di unità divise in diverse squadre. La scelta delle unità da schierare è piuttosto varia ma si può ancora fare di meglio, infatti recentemente i ragazzi del team di sviluppo hanno aggiunto le unità T-Rex, e siamo sicuri che in futuro avremo ancora più scelte per sbizzarrirci. Le unità spaziano in qualsiasi campo conosciuto, si va da eserciti reali del passato come gli Spartani, i Romani o i cavalieri medievali, passando per il fantasy con orchi, nani e zombie, e arrivando infine a categorie un po’ strampalate come oggetti inanimati (potendo creare una guerra fra tavoli e armadi), Babbi Natale e animali di vario tipo fra cui spiccano le galline e i pinguini.
La particolarità del titolo è che ci permette di creare eserciti molto vasti, con addirittura decine di migliaia di unità pronte a scontrarsi in una mattanza unica. Se le vostre galline vengono massacrate da una manciata di cavalieri avrete la possibilità di modificare i parametri di ogni unità così da creare delle super galline invincibili in grado di spazzare via un contingente di truppe americane della seconda guerra mondiale in pochi attimi.



L’unica parte di gameplay presente è la possibilità di prendere il controllo di un’unità durante la battaglia e di muoverla a nostro piacimento, anche se bisogna dire che i controlli sono ancora molto imprecisi e i movimenti legnosi, lasciando la maggior parte del divertimento al puro contenuto visivo della battaglia, e magari alla possibilità di  pronosticare chi vincerà la guerra, improvvisandovi scommettitori con i vostri amici e facendo partire una bisca sulle sorti di guerre fra galline, spartani, T-Rex e zombie.
Ultimate Epic Battle Simulator ha già avuto un discreto successo, infatti molti Youtuber internazionali hanno già realizzato diversi video con le sfide più impossibili. L’idea interessante di Brilliant Game Studios ha fatto breccia fra i giocatori, che adesso attendono trepidanti le migliorie sia tecniche che di numeri di cui il titolo ha effettivamente bisogno. Attualmente, infatti, troviamo una totale mancanza di strategia da parte dell’IA, che si lancerà senza ritegno in uno scontro di massa a muso duro contro i nemici più vicini senza pensare a niente. Come già detto, però, siamo ancora in una fase iniziale di early access, quindi siamo fiduciosi che l’attuale prototipo potrà solo migliorare in futuro.
Ultima chicca la presenza di Chuck Norris, ovviamente unità leggendaria che rasenta l’invincibilità, anche da solo contro migliaia di togli nemici di tutti i tipi.
Ultimate Epic Battle Simulator ci sta piacendo; non è un titolo “classico”, ma il suo punto di forza è proprio la particolarità e il divertimento che sa offrire grazie alle sfide più strampalate che si possano creare. Secondo noi dà il meglio di sé “giocato” insieme agli amici, rappresentando un piacevole passatempo di gruppo. In redazione puntiamo a scegliere ognuno un esercito e a scommettere sul vincitore: il sostenitore dell’esercito trionfatore otterrà come premio il sacro budino della vittoria, oltre alla possibilità di deridere gli altri e i loro eserciti. Siamo curiosi di vedere in futuro quali altre unità e migliorie saranno apportate a questo divertente titolo.

Commenti (0)