Home Chi siamo Rinoceronte Rubriche Notizie Puntine Calendario AS: Card Game Calendario UglyDuckling

La Cosplayer: Dungeons & Dragons applicato alla vita reale

Samuela Cannata - Alathena Moonbreeze

Il seguito dell'Occhio Del Rinoceronte! Ecco la scheda della Cosplayer da fiera!

Ecco fatto, lo abbiamo annunciato a Etna Comics e lo confermiamo, ebbene si. Scriveremo il seguito dell'Occhio del Rinoceronte, le avventure del nostro sfortunato Party continueranno in un secondo tomo dal titolo "L'altro Occhio del Rinoceronte" che vedrà la luce a Lucca Comics 2015, sempre edito dalla grande Edizioni BD e illustrato dal fiero Ivan Fiorelli!
Impazienti? vi mettiamo qui un piccolo assaggio!
Volete saperne di più? Ecco i capitoli precedenti, quiqui e qui.

(Dal Manuale dei Mostri) I cosplayer sono strani esseri che sono in grado di prendere la forma delle persone che incontrano o, più spesso, la forma di personaggi visti in comics, manga, anime, cartoon o serial.
La capacità di assumere qualsiasi tipo di forma rende difficile capire il sesso di un cosplayer, e visto l'enorme quantitativo di materiale fotografico di cosplayer femminili rispetto a quelli maschili gli avventurieri mettono perfino in dubbio l'esistenza di due generi differenti. Apparentemente quindi tutti i cosplayer sono  considerati umanoidi mutaforma di sesso femminile.
I cosplayer fanno eccellente uso della loro mimica naturale per tendere imboscate, intrappolare esche e infiltrarsi nelle fiere.
Nella sua forma originale un cosplayer ha l'aspetto di una giovane ragazza, con le dita piene di cerotti e scottature di colla a caldo, uno sguardo ansioso e un timbro vocale leggermente ammantato di senso di colpa per l'ultima volta che ha mangiato troppo. 
I cosplayer sono ottimi assassini e spie ma soffrono da debolezza da ri-evocazione, ovvero sono propensi a mostrare quanto duramente hanno lavorato per mettere in atto la loro trasformazione bruciando così la loro copertura e venendo scoperti.
La potenza di un cosplayer cresce mano a mano con il numero di creature che ha “interpretato”.  
Le statistiche seguenti fanno riferimento a un cosplayer base di Lucca Comics con l'abilità “Pelle Scoperta”.

Mutaforma Medio 
Dadi Vita: 4d8+4 (22 PF)
Iniziativa: + 1
Velocità: 9m
Classe Armatura: 15 (+1 Des +4 Naturale) (Pelle Scoperta +5)
Attacchi: 2 Schianti + 4 Mischia o Arma in Materassino +4 Mischia
Danni: Schianto 1d6+1 / Arma in Materassino 1d4+1
Faccia/Portata: 1,5m
Attacchi Speciali: -
Qualità Speciali: Pelle Scoperta, Conosco il Kung Fu
Tiri Salvezza: Riflessi +5 Tempra +5  Volontà +6

Caratteristiche:
Forza 12, Destrezza 13, Costituzione 12, Intelligenza 13, Saggezza 14, Carisma 13

Abilità: Camuffare +12, Muoversi Silenziosamente, Raggirare +13, Cucire +11

Talenti: Santa Pazienza

Clima/Terreno: Qualsiasi Fiera
Organizzazione: Solitario o Gruppo (3-4)
Grado di Sfida: 4
Tesoro : Nessuno, i fumetti li comprano un altro giorno, oggi cosplay.
Allineamento: Generalmente Neutrale; in Fiera (dopo la quarta ora) Caotico Malvagio.

Combattimento

Alterare se stesso: Un cosplayer può assumere le sembianze e la forma di una qualsiasi creatura umanoide di Taglia Piccola o Media. Il cosplayer può rimanere nella forma scelta indefinitamente  finché il costume regge ed è umanamente possibile camminare con quelle scarpe.
La trasformazione può avvenire istantaneamente (vi piacerebbe vero?) ma il più delle volte raggiungere una nuova forma comprende sudare, sputare sangue, investire monete d'oro come fossimo a Wall Strett e accumulare parecchio stress.

Pelle Scoperta: Un cosplayer su dieci possiede questa abilità e, di solito, proprio per questo viene osannato e adorato da molti accoliti “non cosplayer”.
L'abilità Pelle scoperta conferisce alla creatura la capacità di aumentare la propria classe armatura mano a mano che scopre il proprio corpo. Quindi più pelle del mutaforma sarà visibile più sarà difficile da colpire o, comunque, resistente. 
I cosplayer che posseggono questa abilità sono facilmente riconoscibili dalla scia bava (non loro) che li segue. 

Debolezza alla Luce: Tutti i cosplayer vanno fieri del proprio lavoro anche se dicono il contrario, e hanno una debolezza per la luce del flash della macchina fotografica. Ciò li rende immuni al disorientamento creato da esso.

Conosco il Kung Fu: Un cosplayer nella forma di un personaggio che abbia mantenuto tale aspetto per più di 6 ore consecutive è incredibilmente stanco ma ha assimilato anche alcune delle capacità del personaggio che interpreta.

Commenti (0)