ACCEDI | REGISTRATI | AIUTO

Recensione

Love Stalking!

Lo stalking è un problema che ultimamente ha acquisito una certa rilevanza nella nostra società. Sono aumentate le pubblicità progresso che mettono in guardia e offrono supporto alle vittime spronandole a farsi avanti e a non attendere che accada qualcosa di irrimediabile.
Un'attrazione che diventa ossessione, un'idea che si impossessa di una mente e la schiavizza portando il corpo a fare cose che altrimenti non avrebbe. 
Edward Cullen potrebbe essere benissimo considerato uno stalker, anche se lo stuolo di ragazzine adoranti non se ne è reso conto, d'altronde lui luccica quindi un po' tutto gli si perdona.
Le fanciulle sperano sempre un po' che un cavaliere dall'armatura scintillante arrivi a salvarle, o sbagliamo?

Le stesse che non mostrano subito la loro parte peggiore, perchè altrimenti chissà se riuscirebbero comunque a venire accettate dagli altri. Soprattutto davanti ai ragazzi, a quelli che piacciono davvero, cercano sempre di mettere in risalto le migliori qualità, i pregi pochi o molti che siano.
Il giusto trucco, la giusta scarpa, il giusto abito, le parole giuste, il sorriso giusto.
È davvero quello che l'altra persona cerca? Una bella confezione che contiene tante piccole sorprese? Naturalmente ci sono quelli che non si lasciano fregare e quelli invece che preferiscono non vedere e sono davvero contenti di essere ciechi. Perchè è ovvio che le ragazze producano solo acqua di rose, se capite cosa vogliamo dire...

Vengono cresciute per essere perfette, educate, compite, intelligenti. Ad un tratto alcune di loro non ce la fanno più e scappano, andando a nascondersi nell'Estate e nelle numerose opportunità e avventure che può loro offrire, tra un matsuri e una fetta di anguria. Che sia il sole o una determinata persona incontrata in un determinato momento, qualcosa scatta innescando una reazione che brucerà in fretta per poi esplodere in tanti fuochi d'artificio, a volte troppo belli, tanto da ferire gli occhi.
E in neanche un mese sono cresciute più di quanto avrebbero potuto fare in un intero anno.

Ci sono delle volte invece che l'interesse nasce quasi per caso, da un messaggio inviato al cellulare sbagliato, dalla scoperta di interessi comuni. Si passano ore a parlare con uno schermo e la distanza dalla persona in questione rimane invariata, ma pare non pesare quasi fosse una preziosa componente di un anomalo rapporto.
Cosa succede quando i chilometri diminuiscono drasticamente e ci si ritrova a dover affrontare tutti quei problemi che altrimenti non si sarebbero neanche posti? Paragoni, ansie, paure, inadeguatezze sbocciano come fiori in primavera, con una rapidità che potrebbe minare e distruggere ciò che è stato costruito. 

Di tutto questo tratta Love Stalking! di Hazuki Kanae, già autrice di Say “I love you”, pubblicato da GP manga. È  una raccolta di storie, le vite di quattro studentesse di liceo che hanno a che fare con l'amore, chi per la prima volta, chi dopo una cocente delusione. 
Ammettiamo che ci stupisce la quantità di abbastanza esplicite scene di sesso, una solitamente è anche di troppo in uno shojo, anche se ovviamente la cosa non ci sconvolge. Ragazze moderne in un mondo moderno, ci mostra in maniere chiara e senza imbarazzi ciò che è la realtà oggigiorno: pochi fiorellini e occhi luccicanti, più pelle e sudore. 

3 agosto 2012, 07:50

Commenti (0)

Per poter commentare devi accedere al sito. Non sei ancora registrato su Orgoglionerd? Registrati!

Advertisment